Se hai già programmato il tuo soggiorno a Sorrento o sei ancora indeciso sul da farsi, ecco i 10 motivi per cui vale la pena trascorrere in Penisola le festività natalizie. Troverai il programma completo degli eventi e alcuni suggerimenti per vivere al meglio la tua vacanza. Dalle decorazioni al cibo, dai concerti ai tour quotidiani, Sorrento si conferma meta ideale tra le top destinazioni in Europa per trascorrere le vacanze di Natale:

Luminarie di Natale a Piazza Tasso, Sorrento

1) Per gli amanti delle luminarie e delle decorazioni

E’ da qualche anno ormai che Sorrento a Natale si veste di luci e attira migliaia di visitatori da tutto il Mondo per ammirarne la bellezza. Ecco alcune delle luminarie più belle da non perdere:

  • Piazza Tasso: la piazza principale, è il punto da cui partire per ammirare il grande albero posto al centro, una delle attrazioni principali della città.

  • Piazza Sant’Antonino, per il villaggio della Walt Disney.

  • Centro storico, un salto nella città antica tra botteghe tradizionali, profumi avvolgenti e vicoletti caratteristici.

  • Il Corso Italia: la via dello shopping principale.

  • Piazza Lauro, dedicata allo shopping e al villaggio delle nevi.

2) Per gli amanti delle tradizioni

Natale è sinonimo di tradizione, e noi al Sud Italia ne sappiamo qualcosa.
Dai primi giorni di festa si respira un’atmosfera familiare e tutta la città sembra diventare una piccola giostra.
Dall’albero in Piazza agli addobbi natalizi, dalle passeggiate sul Corso Italia alle tombolate nel centro storico. L’aria si rinfresca, ma è gradevole e frizzante, ed è impossibile perdere gli immancabili appuntamenti organizzati per le vie di Sorrento: dai mercatini natalizi alla pizza fritta di Gigino sotto l’Arco, dal ciuccio di fuoco ai fuochi pirotecnici, dalla visita ai presepi nelle Chiese di Sorrento e quello Vivente a Casarlano; e poi i concerti, i cori natalizi, le mostre d’arte e i villaggi di Natale per i più piccini.

3) Per gli amanti dell’arte

Per gli amanti dell’arte, un’esperienza unica da vivere a Natale a Sorrento è l’itinerario dei presepi napoletani, una della tradizioni più radicate nella cultura partenopea. Dal Sedil Dominova alla Basilica di S.Antonino, dalla Chiesa dell’Annunziata, in piazza Andrea Veniero, a quello della Chiesa dei Servi di Maria, in Via Sersale.

Da non perdere una visita al presepio privato del negozio Cuomo’s Lucky Store e  alla salumeria Gambardella sul Corso Italia, storica bottega sorrentina che allestisce un presepe napoletano diventato oramai tappa fissa per gli amanti della tradizione.

4) Un Natale per le famiglie

Dal Villaggio della Walt Disney, allestito nella Piazza Sant’Antonino a quello di Babbo Natale, che per il terzo anno consecutivo sarà il punto di ritrovo per famiglie e bambini nella storica Villa fiorentino. Da Venerdì 7 dicembre al 6 gennaio, sarà possibile passeggiare nel Villaggio e giocare sulle immancabili giostre, lasciare una letterina per Santa Claus, partecipare alla baby dance e assister al musical “Il Grinch”.

5) Per gli amanti del buon cibo

Natale e cibo sono una combinazione perfetta e Sorrento si prepara, durante le feste e il Capodanno, ad ospitare numerosi eventi dedicati al cibo e all’enogastronomia.  Oltre ai mercatini natalizi e alle pasticcerie che proporranno zeppole e dolci tradizionali, gli eventi più attesi sono:

  • il Sorrento Street Food Village, dedicato al cibo di strada made in Italy,  dove si potranno provare dalla classica pizza a portafoglio agli arrosticini, dai cuoppi fritti ai panuozzi, dalle polpette alle sfogliatelle e ai cannoli siciliani.

    Approfondisci: Natale a Sorrento | 21,22,23 dicembre Street food: info e orari

  • “Il ceppone di Santa Lucia”, per la festa del 13 dicembre viene raccolta la brace per la sagra della salsiccia e della porchetta, che, insieme a canti e musica, rallegra la festa nel quartiere di Santa Lucia
  • “Tiemp bell e na vot”, l’imperdibile appuntamento nel centro storico presso la pizzeria da Gigino: musica popolare napoletana, pizze fritte a volontà e fiumi di birra per festeggiare insieme la vigilia di Natale e brindare alla felicità.
  • Cena della Vigilia e Pranzo di Natale, saranno numerosi ristoranti e alberghi aperti. Nelle case i menù difficilmente escono dagli schemi della tradizione; la vigilia è sostanzialmente a base di pesce: antipasto di mare, spaghetti alle vongole, pesce al forno, frittura di baccalà o calamari e gamberi e dolci di Natale. Mentre il pranzo del 25 dicembre è tendenzialmente a base di carne e verdure: dalla minestra maritata ai tortellini in brodo, dai cannelloni alla pasta al forno.
  • E’ asciut pazz o’ padron, a cura della Pizzeria da Michele

6) Per gli amanti della musica

Dallo stile Jazz alla musica popolare napoletana, dai cori natalizi alla musica classica, fino alle bande e al gruppo folk che porta allegria tra le strade e le piazze di Sorrento.

Un’offerta variegata, quella organizzata per le feste natalizie, che arricchisce il programma artistico e culturale della penisola sorrentina e che dagli inizi di Dicembre accompagnano l’atmosfera magica del Natale.

Tra gli appuntamenti da non perdere il Concerto di Natale del 25 dicembre, presso la Chiesa della S.S Annunziata e il Concerto di fine anno che si terrà lunedì 31 dicembre, alle 11,30 al  Teatro Tasso.

7) Per chi vuole vivere un Capodanno indimenticabile

Brindisi, musica e divertimento.
Si comincia dal mattino con il Concerto di fine Anno organizzato presso il Teatro Comunale Tasso per poi brindare in uno dei numerosi locali che organizzano eventi a ora di pranzo.
Alle ore 18,00 appuntamento in Piazza Tasso per il “ciuccio di fuoco”: musica e folclore per l’accensione dell’asino. Giunge l’ora di organizzarsi per il cenone presso uno dei numerosi ristoranti o alberghi che organizzano cene-spettacolo e subito dopo il brindisi di mezzanotte, si ricomincia la festa in Piazza con i fuochi pirotecnici della notte del 1 gennaio, dove si balla, canta e si festeggia a ritmo di musica.

SCOPRI I PREZZI, INFO E DETTAGLI | Capodanno a Sorrento 2019| Cenone, eventi e feste.

8) Per chi vuole vivere un’esperienza autentica.

Dal 26 dicembre al 13 gennaio, giunge all’undicesima edizione il Presepe Vivente di Casarlano, organizzato nell’omonima frazione collinare dalla sua comunità parrocchiale. Una suggestiva esperienza che prende il via dagli uliveti e dagli agrumeti e prosegue verso l’antica “Terra Santa”, sottostante la chiesa, e continua nel piazzale interno della Parrocchia dove viene allestito il villaggio con magnifiche strutture di castagno e muri di tufo e pietre, costruite dai mastri e dagli collaboratori appassionati.
Trecento i figuranti in abiti d’epoca che parteciperanno all’evento; è previsto un servizio di navetta gratuito da Sorrento.

9) Perchè il centro storico di Napoli a Natale è imperdibile

Difficile descrivere Napoli in una frase, figurarsi a Natale che non basterebbe un libro.
Napoli a Natale è un’esplosione di sensi: musica, vitalità, tradizioni e profumi la rendono una delle città più affascinanti d’Italia; dalla più celebre via dei presepi di San Gregorio Armeno, famosa per gli artigiani del presepio napoletano, alla città antica, tra la via del Duomo e Spaccanapoli.

10) Per visitare la Costiera Amalfitana, Pompei o Capri

Durante il mese di dicembre il clima a Sorrento è tendenzialmente più fresco, ma considerando che il tasso di pioggia diminuisce rispetto a Novembre, vale sempre la pena fare un salto in Costiera Amalfitana, visitare le rovine di Pompei e, se il tempo lo permette, trascorrere una giornata a Capri.